LIBERA PER I GIOVANI

Per chi ancora non la conoscesse, Libera è la più attiva associazione italiana contro la criminalità organizzata. Gestisce diversi beni confiscati disseminati nel territorio del nostro paese ( soprattutto Campania, Sicilia e Lombardia).

Molto interessanti sono i campi di volontariato che vengono organizzati ogni anno, soprattutto nel periodo estivo.

Anche noi, come Acli di Trecella, abbiamo partecipato quest’anno al campo organizzato in un bene confiscato alla camorra a Napoli.

Il nostro gruppo era formato da una ventina di ragazzi, di età compresa tra i 15 e 21 anni, accompagnati dagli organizzatori delle Acli, e una volta arrivati ci siamo uniti ad un gruppo di scout di Mantova con cui avremmo condiviso l’esperienza.

Arrivati a Napoli siamo stati accolti, dai responsabili del campo di Chiaiano, che ci hanno spiegato la storia della realtà dove avremmo lavorato nella successiva settimana.

Nel caso specifico il bene si divideva in un fondo agricolo di 13 ettari coltivati a pescheto e vigneto, nel quartiere Chiaiano, e una scuola in fase di ristrutturazione a Scampia.

Le giornate sono state piene e intense; le mattine le abbiamo passate immersi nel lavoro nei campi o,trasportati a Scampia, a portare avanti la ristrutturazione della scuola, dopo il pranzo, preparato dalle volontarie del bene, un meritato riposo e una doccia per combattere il caldo sole napoletano, verso le quattro ci si apprestava ad affrontare il pomeriggio, dove sono state proposte numerose testimonianze per sensibilizzare il gruppo sulla realtà di lotta continua contro la mafia, e non solo, che viene affrontata ogni giorno nel nostro paese.

Le emozionanti storie raccontate hanno dato vita a un clima favorevole al ragionamento, sia collettivo sia individuale, che ha accompagnato l’intera esperienza portandoci nel momento dei saluti finali a credere a stento che il tempo passato assieme fosso stato solo di una settimana.

l’ultima e meravigliosa giornata è stata passate tra le vie del centro di Napoli,e dopo di essa, attraverso una condivisione di ciò che più ci fosse rimasto impresso dopo l’esperienza, siamo stati tutti d’accordo nel dover, una volta tornati a casa, condividerla e consigliarla a più gente possibile.

Libera offre ogni anno tantissime possibilità di partecipare, soli o in gruppo, ad esperienza piene e stimolanti come quella vissuta da noi.

Potete trovare tutte le informazioni sul sito ufficiale di “libera associazioni, nomi e numeri contro la mafia”.

“Il giornalismo con la partecipazione attiva dei lettori” La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *